Invito ai Veneti a partecipare alla marcia per la Giustizia e la Libertà
Solidarietà a Walter Onichini

Il Doge Albert Gardin invita i patrioti Veneti a partecipare alla Marcia del 22 Settembre a Legnaro, contro la sentenza carceraria inflitta a Walter Onichini, reo di essersi difeso da un’aggressione malavitosa notturna in casa propria. 

La marcia, che partirà alle ore 18.30 dalla chiesa di Legnaro, vuole denunciare il carattere coloniale anti-veneto della malagiustizia tricolore e sostenere il percorso indipendentista che ha come fine il recupero della propria sovranità da parte della Repubblica Veneta, impedita dalla prepotenza di Stati colonialisti. 

A Legnaro il Doge illustrerà la road map che  porterà, con la conciliazione del Consiglio d’Europa, alla fine della colonizzazione italiana e alla liberazione dei territori della Repubblica Veneta.

Il processo di liberazione è guidato dal Maggior Consiglio e dal Doge; le istituzioni venete sovrane che si sono ricomposte nel 2016, per ridare continuità giuridica e politica alla Repubblica Veneta, occupata con l’imbroglio, la prepotenza e contro il diritto da forze straniere, ma mai considerata finita da parte dei Veneti che ne restano i legittimi sovrani.

La sentenza Onichini è la goccia che fa traboccare il vaso, un’offesa di stampo coloniale alla civiltà giuridica veneta che esige dunque una risposta ferma; i Veneti non implorano allo Stato occupante clemenza ma affermano il loro diritto ad esercitare la giustizia in coerenza con la loro cultura.

Il Presidente della Repubblica Italiana può e deve annullare la sentenza della Cassazione in totale contrasto con i principi della giustizia veneta.

Il Doge

Albert Gardin

Inizia a scrivere qui...

Accedi per lasciare un commento

Come  si  intende la cittadinanza nella cultura "Marciana"
Fonte: Don Floriano Pellegrini. Il prete del Popolo Veneto